Tenerife è un’isola di origine vulcanica, ricca non solo di posti meravigliosi, veri e propri angoli paradisiaci, ma anche di molti monumenti culturali.

Trovandosi nell’oceano Atlantico e appartenendo all’arcipelago delle isole Canarie, gli abitanti di quest’isola sono molto simili agli spagnoli, ma hanno anche qualche caratteristica culturale propria.

Tenerife: l’isola più conosciuta delle Canarie

Le attrazioni da visitare a Tenerife variano molto in relazione a ciò che si aspetta di trovarci: qualora la meta della visita a Tenerife fosse il solo relax, si potrebbe visitare la parte meridionale dell’isola.

Qui, per svariati chilometri, si estendono le spiagge dorate tipiche delle isole Canarie e nella zona regna un’atmosfera di assoluta calma e tranquillità, e non è un caso se Tenerife è una delle isole più visitate dell’intero arcipelago.

Dopo aver visitato le spiagge del Sud di Tenerife, si potrebbe prendere in considerazione l’idea di visitare il Monte Teide, famoso per via del suo paesaggio desertico, da molti descritto come lunare.

E in effetti, questo posto è di una bellezza più unica che rara ed è situato nel Parco Nazionale del Teide.

L’incredibile clima delle Canarie e di Tenerife

Godendo dell’eterna primavera che regna a Tenerife 365 giorni all’anno, che rendono Tenerife un posto meraviglioso dove vivere, quest’isola può vantare un grandissimo afflusso turistico che non si limita unicamente alle stagioni estive o periodi festivi, ma è grosso modo sempre molto attivo durante tutto il corso dell’anno.

Grazie a questo super clima, si possono realizzare molte idee, come il camminare lungo le spiagge locali al calare del sole durante una delle sere invernali, in modo da vedere i piccoli pezzi di corallo che riflettono la luce rossastra.

E qualora ci si dovesse stancare della Costa Adeje, la preferita dai vacanzieri, si potrebbe andare a mangiare in uno dei ristoranti locali, oppure tornare in uno degli hotel situati nell’entroterra di Tenerife: sicuramente, uno dei migliori hotel della zona è il Roca Nivaria, targato cinque stelle.

Le attrazioni di Tenerife

Andiamo a vedere quali sono alcune delle principali attrazioni da vedere a Tenerife, assolutamente da non perdere, in quest’incredibile isola che attira così tante persone non solo in vacanza, ma in ottica di trasferimento definitivo.

La capitale: Santa Cruz di Tenerife

Anche una vacanza a scopo culturale potrebbe essere molto ampia: in tal caso è meglio partire dalla capitale di Tenerife, Santa Cruz.

La storia, l’arte e la cultura qui si uniscono in un perfetto mix, dando modo ai visitatori di scoprire molte cose nuove e comprendere meglio l’evoluzione storica non solo dell’isola, ma delle isole Canarie al loro completo: tra musei storici, edifici d’arte e monumenti che hanno segnato la storia di Santa Cruz si dovrà sicuramente impiegare molto tempo per visitare la capitale.

Le altre località e attrazioni da visitare a Tenerife

E uscendo dalla città, ci si può dirigere verso il Nord, dove scoprire gli antichi villaggi degli abitanti locali, come Güímar e Masca.

Sulla costa Ovest, invece, si potrebbero ammirare le scogliere Los Gigantes, che offrono ai visitatori un imponente panorama naturale.

Un’altra delle città da visitare sull’isola è Orotava, più comunemente nota come la “città dei panorami”: si trova vicino alla valle che continua dal Monte Teide fino a Orotava stessa e dentro si possono visitare molte chiese curiose, vedere gli edifici realizzati in tipico stile castigliano e altro ancora.

Scoprendo le attrattive culturali di Tenerife, non ci si può dimenticare della città di La Laguna: il centro storico di questo centro urbano fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed è uno dei più belli del modo.

Infine, a Tenerife non ci si può dimenticare di visitare l’Icod de los Vinos, una località in cui è situato Dracaena Drago, una albero millenario, sicuramente il più antico delle isole Canarie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *