Viaggiare informati:per evitare incidenti

Le compagnie aeree, sostengono la proposta del governo di vietare l’uso di alcol negli aeroplani. Questo è stato trasmesso dalla International Air Transport Association (IATA) all’ex Direttore Generale del Turismo che ha tenuto un incontro con i suoi dirigenti mercoledì.

Il capo delle relazioni esterne e il direttore del servizio clienti della IATA, hanno chiesto a Carbonell di trasferire al governo statale la richiesta dell’associazione di ratificare la richiesta di revisione della Convenzione di Tokyo (1963) che disciplina i reati e altri atti commessi su aeromobili.

La riunione si è svolta dopo che la IATA ha contattato il governo per il suo impegno a prevenire il consumo di alcol a bordo, per evitare incidenti che mettessero a rischio la sicurezza di altri passeggeri e del personale di terra, come è stato il caso nelle ultime due stagioni.

In particolare, l’associazione internazionale chiede una migliore azione coercitiva contro i “passeggeri insubordinati” per rafforzare la deterrenza. Questa affermazione si basa su “l’aumento di passeggeri problematici a causa delle conseguenze del consumo di alcol”. L’emendamento alla Convenzione di Tokyo include l’estensione della giurisdizione sui crimini allo Stato di destinazione previsto (destinazione) in aggiunta allo Stato della registrazione dell’aeromobile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *